Articoli marcati con tag ‘midollino’

I mercoledì feltrosi ci piacciono tanto, c’è sempre una bellissima atmosfera e ci divertiamo molto, soprattutto perchè le nostre allieve sono sempre molto simpatiche, gioviali, comunicative , ma soprattutto creative ! Ecco le ultime creazioni realizzate dalla ormai  ” famosa  “ Stefania ( si, si, è proprio famosa, dopo vi posto una sua foto sulla rivista  – ver Filzt Und zuge Naht -) con feltro e midollino, più alcune collane con fiori realizzate da tre amiche principianti.  Brave tutte !!!

 

Stefi prepara la sua creazione in midollino puntando il tutto su una spugna con gli spilli

Stefi prepara la sua creazione in midollino puntando il tutto su una spugna con gli spilli

Eccola qui

Eccola qui

In lavorazione...

In lavorazione...

Clicca qui per vedere le altre foto

Share

Ecco alcune versioni di collane e spille in feltro realizzate artigianalmente con lana cardata. Leggerissime da indossare e sempre molto  colorate possono adattarsi ad ogni tipo di look, basta avere un pò di fantasia per inventare modelli sempre nuovi e di sicuro effetto.  Negli ultimi anni il feltro e tutti gli accessori che si possono realizzare sono diventati  di gran moda e proprio perchè realizzati artigianalmente sono unici e speciali.

collana in feltro con intreccio e decorazioni varie

collana in feltro con intreccio e decorazioni varie

collana in feltro con fiore

collana in feltro con fiore

collana in feltro rifinito con " cerniere "

collana in feltro rifinito con " cerniere "

Spilla in feltro e midollino con piccole applicazioni

Spilla in feltro e midollino con piccole applicazioni

Share

Eccoci di ritorna da Prato, dove si è tenuta la manifestazione di Feltrosa 2010. Ci sembra doveroso descrivere  le tre intense giornate  passate a Prato per  omaggiare l’arte di fare feltro. Appena giunte , dopo l’accoglienza, abbiamo fatto un interessante giro alla scoperta del distretto tessile pratese, e abbiamo scoperto un mondo nuovo, quello della RIGENERAZIONE delle LANE . A Prato lo straccio è il ” vestito usato ”  che arriva da ogni parte del mondo per essere “rigenerato” , quindi , giacche, cappotti, corpetti, gonne, pantaloni, divise militari, abiti da sera, abiti da lavoro , vengono raccolti  nei  magazzini  dove i “ CENCIAIOLI ” eliminano dallo straccio,  fodere e cuciture di cotone; recuperano bottoni, filetti di ferro, pezzi di cartone, pelliccette; selezionano la lana a seconda della tipologia, della qualità e del colore, lavorando a terra su un cuscino , in posizioni decisamente scomode  e creano così con la selezione , montagne di cenci colorati che poi verranno pressati in balle e spediti in altre fabbriche per la cardatura e per la nuova filatura.

Magazzino dei "cenci "

Magazzino dei "cenci "

Tappeto del cenciaiolo

Tappeto del cenciaiolo

Balle di cenci selezionate per colore

Balle di cenci selezionate per colore

Clicca qui per vedere le altre foto

Share