Articoli marcati con tag ‘feltro tridimensionale’

Dopo le fatiche delle feste finalmente riusciamo a riprendere i contatti con le amiche del nostro blog.

E quale migliore occasione per presentarvi le nostre ultime creazioni: due cappelli veramente particolari, uno per la sua insolita forma e l’altro per i suoi originali decori e le sua modellazione.

La lana che abbiamo usato è lana merino extra fine di DHG Gruppo Colle

Era parecchio tempo che non ci dedicavamo a nuovi progetti e ricominciare a feltrare è stato un po’ come ritornare alla scoperta del meraviglioso mondo del feltro e con esso le nostre possibilità creative. E sì care amiche perché il contatto con la lana, l’acqua e il sapone, la sua trasformazione che possiamo guidare, ma mai completamente padroneggiare, è sempre una nuova rivelazione e così ci siamo ritrovate a lavorare con entusiasmo e con rinnovato fervore.

Il creare e il fare sono stimoli sorprendenti e quindi nuove idee e nuovi progetti frullano nelle nostre menti speriamo di realizzarle presto e di rendervene partecipi. A presto!!!!!!!!

cappello in feltro

cappello -sciarpa in feltro

retro del cappello

cappello multiposa ( altro modo come portarlo )

Cappello nero e beige in feltro lavorato a mano

Piccola falda laterale

modellazione del cappello lavorato con prefeltri

Share

Oggi, poichè nevica e sono a casa …finalmente dedico un pò di tempo al blog , che ultimamente sto trascurando ! Spero vogliate scusarmi, ma a volte capita di essere un pò giù di corda e non essere quindi sempre in grado di coordinare i mille impegni. Oggi però,  posterò finalmente, un bel basco in feltro realizzato da Daniela in uno dei nostri mercoledì feltrosi ” e altri lavori realizzati da nuove appassionate provenienti da Benevento e Firenze, poi alcuni colli tridimensionali realizzati nello stage di domenica scorsa. A presto con nuovi lavori e saluti feltrosissimi a tutte voi che ci leggete !

Nevicata a Roma vista  dalla mia finestra

Nevicata a Roma vista dalla mia finestra

Passo passo del basco : stesura dei primi 2 strati viola

Passo passo del basco : stesura dei primi 2 strati viola

ancora due strati viola nella parte opposta

ancora due strati viola nella parte opposta

Clicca qui per vedere le altre foto

Share

Shibori è una parola giapponese che indica una serie di modi di trattare i tessuti.
Il termine dalla radice verbale “ Shiboru”,  significa, ritorcere, stringer e o pressare.  Nella civilizzazione occidentale, oggigiorno,  spesso per legare il tessuto vengono usati gli elastici invece dei fili.
La tecnica pone l’accento sul processo di manipolazione del tessuto attraverso il quale esso perde la sua superficie bidimensionale, per acquistare una forma tridimensionale con la pieghettatura, la plissettatura, la cucitura o la torsione.

E dopo questa piccola spiegazione,  ecco pronte a mostrarvi i colli realizzati in feltro, appunto con questa tecnica delle legature. Le nostre 5 feltraie, la scorsa domenica hanno creato ognuna, un bellissimo collo, con gran fatica ma con tanta tanta soddisfazione !

 

Cinzia stende la lana

Cinzia stende la lana

sfumature

sfumature

decorazioni

decorazioni

aggiunta di lana riccia

aggiunta di lana riccia

legature shibori

legature shibori

Clicca qui per vedere le altre foto

Share

L’ultimo stage di feltro del 30 gennaio è stato sulla tecnica tridimensionale applicata sui colli in feltro. E’ stata una giornata all’insegna della creatività, con un bel gruppo costituito sia da allieve un pò più esperte sia da neofite che avevano però  una buonissima mano  nello stendere la lana. Questa tecnica può essere applicata chiaramente a qualsiasi manufatto, basta un pò di fantasia e si potranno ottenere degli effetti veramente belli da vedere ma soprattutto capi belli da indossare !

Che bella stesura, BRAVA Francesca !

Che bella stesura, BRAVA Francesca !

fasi della lavorazione

fasi della lavorazione

Clicca qui per vedere le altre foto

Share
albero di Natale in feltro tridimensionale

albero di Natale in feltro tridimensionale

Ecco l’ultimo nato, un albero di Natale in feltro, o meglio in panno lenci, ma… tridimensionale.

Il panno lenci è un stoffa colorata, morbida, resistente e leggera.  Ha le caratteristiche di essere  appunto, caldo, leggero, sottile e di non sfilare quando viene tagliato. Non avendo trama e ordito non tende a sfilarsi e non ha bisogno, quindi, di orli o cuciture di finitura (sorfilo). Venne inventato dalla ditta Lenci per la confezione di bambole

Nel nostro progetto l’albero di pannolenci è stato sfumato sul perimetro con i colori per stoffa, usando il pennello angolare,  è stato assemblato poi  nei vari pezzi lavorati a rilievo e infine decorato con neve.

Share