E’ già una settimana che io e Carla siamo rientrate da Verona dove abbiamo partecipato ad un ambito master dell’ormai nota “Italian Felt Academy” il cui ricordo è ancora vivo e rimarrà indelebile.

Agostina Zwilling, ideatrice e fondatrice dell’Accademia, ha organizzato un corso avanzato di “Archaic Felt in Modern Couture” tenuto da Vilté Kazlauskaitè, artista lituana del feltro.

Viltè, pur essendo molto giovane, è una feltraia “completa e pluridisciplinare con una notevole capacità artistica e un linguaggio del tutto personale”.

Con grazia e riservatezza ci ha approcciate alla materia arcaica e alla manipolazione di differenti tipi di tessuti e di fibre, spronandoci all’uso delle stesse,  tenendo sgombra la nostra mente da qualsiasi vincolo e prestando ascolto soltanto alle nostre emozioni tattilo-sensoriali.

Questo percorso, compiuto nei tre giorni, è stato, come al solito, esaltante, stimolante e formativo.

Quindi un grazie di cuore a Vilté, che con estrema discrezione ci ha guidate nel nostro lavoro e ha condiviso con noi le sue esperienze lavorative.

Ad Agostina organizzatrice attenta e scrupolosa, che ci dà sempre nuove opportunità di crescita personale e professionale.

A Gosta, sollecito e sensibile traduttore e valente fotografo.

Ed infine alle compagne di corso, alcune delle quali vecchie conoscenze e amiche, altre completamente nuove con le quali abbiamo formato un gruppo ben affiatato e di mutuo soccorso perché tutte, nelle proprie individualità caratteriali, ci siamo mostrate disponibili ed aperte a condividere le proprie emozioni e le proprie esperienze

Grazie a tutte e………alla prossima.

D’accordissimo con quanto detto da Cecilia aggiungo che quest’esperienza  ci ha portato a sperimentare, uscendo dagli schemi e ad  esprimerci a modo nostro. Per quanto riguarda i materiali, una parte è stata portata da noi , mentre l’altra è stata prenotata perchè costituita da lane a noi sconosciute. Appena aperto il pacco delle lane,  il primo impatto è stato un messaggio olfattivo, perchè, come ha detto qualcuno,  si possono chiudere gli occhi, si possono otturare le orecchie, ma non ci si può sottrarre agli odori . Il ” profumo ”  era davvero unico  e la lana emanava un’aroma proprio caratteristico, dando ad alcune di noi,  un’attrazione particolare e ad altre una repulsione immediata….

Il percorso ha preso vita partendo  da alcune esperienze sensoriali attraverso la manipolazione di queste lane  e ha poi coinvolto tutti i campi d’esperienza basandosi sul principio del ” fare per conoscere ” e conoscere per trasformare !

 

Campioni di prova

Campioni di prova

 Campioni in lana e seta

Campioni in lana e seta

Vari modi di posizionare la seta

Vari modi di posizionare la seta

Uso di lane particolari

Uso di lane particolari

arricciature in seta e lana

arricciature in seta e lana

uso di lane colorate  e seta

uso di lane colorate e seta

uso di lane colorate e seta a  fantasia

uso di lane colorate e seta a fantasia

Uso di lana Drenthe Heath raw wool e Wensleydale raw wool

Uso di lana Drenthe Heath raw wool e Wensleydale raw wool



Cecilia ed il modello con le sue misure

Cecilia con il modello e le sue misure

Stesura in lana e seta per il vestito di Cecilia

Stesura in lana e seta per il vestito di Cecilia

Vestito in nunofeltro : realizzazione di Cecilia

Vestito in nunofeltro : realizzazione di Cecilia (purtroppo i colori sono poco corrispondenti)

 

particolari delle rose

particolari delle rose

rose in seta e chiffon

rose in seta e chiffon

Texture

Texture

Carla con il modello e le sue misure

Carla con il modello e le sue misure

Preparazione della seta per la casacca di Carla

Preparazione della seta per la casacca di Carla

 

Arricciatura

Arricciatura

Stesura della lana e della  seta

Stesura della lana e della seta

Realizzazione di Carla

Realizzazione di Carla

Parte superiore della casacca in nunofeltro

Parte superiore della casacca in nunofeltro

Alcuni particolari

Alcuni particolari

Retro con fusciacche annodate

Retro con fusciacche annodate

Decori sul retro della casacca

Decori sul retro della casacca

Particolare della rosa in garza bianca

Particolare della rosa in garza bianca

Particolari in nunofeltro

Particolari in nunofeltro



Share

9 Commenti a “UN NUOVO APPROCCIO AL FELTRO (la trasformazione di tessuti e fibre)”

  • Grazie a tutte, i vostri commenti ci lusingano e ci spronano a fare sempre meglio….
    Grazie di cuore
    Carla e Cecilia

  • roberta:

    un abbraccio anche a voi, splendide compagne di avventura!!! e grazie per aver condiviso questa esperienza “selvaggia”!!!
    Roberta

  • Ciao carissime, grazie per questa dettagliata esposizione di quanto realizzato al corso di Vilte. Finalmente ne vedo qualcosa ! Sembra veramente interessante e i risultati sono spettacolari! Brave!
    A presto
    Giulia

  • carolina/daniela:

    Guardando le foto non sembrerebbe di “sfogliare” le pagine di un blog di feltro, si ha la sensazione di essere entrata in una sartoria di haute couture, con i campioni di seta-lana, i modelli, le filze… e i capi realizzati sembrano pronti per essere indossati in una sfilata di moda. Meraviglioso questo modo di interpretare il feltro, emozionante e stimolante.
    Mi è molto piaciuto anche il racconto delle vostre esperienze sensoriali, quelle olfattive sopratutto, sarà che a me piace il profumo della lanolina, cosí primitivo e arcaico…
    Ed è bello anche sapere che avete condiviso la vostra esperienza in armonia con il gruppo, sensazioni piacevoli, simili a quelle che noi apprendiste feltraie riportiamo a casa dopo aver passato un giorno con voi.
    E, vorrei aggiungere anche la mia di richiesta a farci conoscere presto l’arte del fare…magari a realizzare un gilet…in un giorno…oh, io ci provo, chiedere è lecito :-)
    Vi abbraccio!

    p.s. un grazie particolare a Carla per il tempo che qui ci dedica.

  • really beautiful, I like very much ..

  • Ciao Carla, ciao Cecilia, sono stupendiiiii. Bravissime! Superlative! A quando il vostro corso?
    Cristina

  • Stefania:

    Carissime, che emozione vedere i vostri lavori !!! Brave brave brave … questo è lo stile che sento più vicino al mio modo di essere. Non vedo l’ora di imparare… Kissfelt. A domani

  • Antonella:

    Fantastici fantastici!!!!! Siete state bravissime. Da tempo ammiro le creazioni di Vilté sul suo sito e resto sempre molto ammirata. Devo dire però che siete state delle ottime allieve. Mi auguro vogliate presto coinvolgere le vostre di allieve in qualche operazione simile! Buon lavoro! Antonella

Lascia un Commento