Archivio di febbraio 2010

Eccoci di nuovo riunite per creare qualcosa di insolito, funzionale ma originale. L’ accessorio più amato dalle donne: la BORSA.  Per non ritrovare, magari la stessa borsa , in mano ad un’altra , ecco che noi ce la facciamo da sole. La moda del fatto a mano ormai, ha dilagato un pò ovunque e noi creative che amiamo il pezzo unico , nato esclusivamente dalle nostre mani , riflettiamo l’unicità di ciascuna di noi  nel nostro manufatto. Siete d’accordo con me se dico che  lavorare il feltro è un’attività che ci permette di staccare dalla frenesia quotidiana e che è un hobby benefico che fatto in gruppo serve a socializzare e a lasciarsi andare a chiacchiere e confidenze ? Bene, senza aggiungere altro vi mostro i bei lavori realizzati nello stage dedicato appunto alle borse.

Cristina all'opera per realizzare una borsa rossa

Cristina all'opera per realizzare una borsa rossa

follatura per conferire compattezza al feltro

follatura per conferire compattezza al feltro

Clicca qui per vedere le altre foto

Share

Quando c’è la passione, non c’è cosa che tenga…le nostre affezionate creative vogliono imparare, imparare ,imparare e a noi non può fare che piacere. Siamo contente di trasmettere loro le nostre conoscenze, trasmettendo tecniche per poter ” fare con le manicapi  di abbigliamento o accessori utili e nello stesso tempo originali. Siamo sempre più convinte che il confine tra artigianato e arte è quasi impercettibile, infatti l’artigianato diventa arte quando si producono capi esclusivi unendo alle antiche tradizioni,  la modernità delle creazioni. Sfidiamo chiunque ad avere un cappello uguale a questi creati dalle nostre amiche, ognuno realizzato con il proprio estro e quindi uno diverso dall’altro. Del resto il cappello è uno degli accessori più antichi e sempre presente come tendenza moda alle sfilate , lo potremmo definire proprio una ” concessione alla vanità ” . In qualche modo fanno  sempre distinguere chi lo indossa e  non per niente una celebre appassionata di eccentrici cappellini è  proprio la Regina Elisabetta .

Le nostre care amiche-allieve oggi hanno realizzato alcuni cappelli sintetizzando nella loro creazione doti di fantasia e originalità.

Cappelli, cappelli, cappelli

Cappelli, cappelli, cappelli

durante la creazione...

durante la creazione...

Clicca qui per vedere le altre foto

Share

Amiche di blog ecco le nostre ultime creazioni in feltro fatto a mano. E, con queste gelide giornate invernali, non potevano essere che dei cappelli. Sono cappelli completamente diversi tra loro, per foggia, colori e portabilità, ma proprio per questo estremamente versatili. Quando indossarli? Dipenderà dal nostro risveglio, dal nostro stato d’animo e dalla giornata che dovremo affrontare. Quello marrone, più semplice, ma mai banale, ha la falda ripiegata e decorata con prefeltri di colori vari e un piccolissimo cuore rosso ( il cuore non manca mai quando lavoriamo il feltro, ne siamo letteralmente innamorate !!!). Quello grigio e rosso invece è più estroso e irregolare nella forma. La sua particolarità sta nel poterlo indossare in vari modi girandolo semplicemente sulla testa e trovando quello adatto alla giornata da affrontare. L’ultimo, color zucca, a baschetto è  ispirato agli anni Trenta . Proprio a partire da quel periodo le donne francesi hanno  ridato lustro a questo cappello tutt’oggi  ancora di gran moda. L’abbiamo voluto creare con tre piccole pieghe e arricchire ” solo ” all’occasione con un fiore.

Cappello in feltro lavorato con prefeltri

Cappello in feltro lavorato con prefeltri

Cappello multivrersione in feltro

Cappello multivrersione in feltro

Clicca qui per vedere le altre foto

Share