Archivio di dicembre 2009

Il Natale è passato da poco e ci avviciniamo rapidamente al 2010… Sono in partenza per una bella crociera sul Mediterraneo, per festeggiare il capodanno, ma prima di partire non potevo non farvi gli auguri di buona fine e buon principio.

Ecco per tutte le appassionate del feltro il calendario  dei corsi o meglio degli stage organizzati per tutto l’anno 2010. Si svolgeranno quasi tutti di domenica o per un intero week end come  quello prossimo di gennaio sui colli tridimensionali. Eccone uno lavorato in modo un pò fantasioso, ho preso spunto dalla rivista tedesca ” verFilzt Und zuge Naht “ in quanto avevo voglia di qualcosa di colorato e particolare ed ecco che dalla lavorazione magica della lana cardata ho ottenuto questo accessorio assolutamente originale che da solo, a mio parere, riesce a caratterizzare un intero look ! Prima ancora dello stage sui colli tridimensionali faremo uno stage sui bijoux il 10 gennaio, ma… non voglio anticiparvi ulteriormente le date, quindi ecco per voi l’elenco completo:

10 GENNAIO: “Bijoux in feltro” creazione di collane, bracciali e orecchini “

16-17 GENNAIO: (week-end): “Feltro tridimensionale “(corso avanzato) Creazione di colli e sciarpe

7 FEBBRAIO: “Tante idee…in testa” Come creare un cappello

21 FEBBRAIO: “Di che borsa sei?” Come creare una borsa

7 MARZO:“Di sciarpa in sciarpa” Creazione di sciarpe in lana e nuno feltro

20-21 MARZO (week-end): “Vestiamoci di…feltro” (corso avanzato) Come creare un gilet

18 APRILE: “Cromatismi in seta”Come creare uno scialle con seta dipinta da noi e lana merinos.

23 MAGGIO: “Voglia di …feltro!”Corso base sulle tecniche per feltrare ad acqua e ad ago

collo in feltro tridimensionale in lana cardata,con foglie e cordini viola

collo in feltro tridimensionale in lana cardata

Share

Ed eccoci di nuovo al lavoro con un altro gruppo di creative. Anche in questo nuovo stage abbiamo insegnato la stesura della lana  per creare  sciarpe in feltro e  in nunofeltro, lavorato questa volta su viscosa. Come al solito è stato molto divertente, con una bella atmosfera e con sempre nuovi arricchimenti umani . L’entusiasmo per chi lavora per la prima volta il feltro è sempre tanto, spesso le nuove allieve  non si capacitano come alcuni  semplici fili di lana, poggiati vicini gli uni agli altri, diventino come per magia una sorta di  tessuto , con una mescolanza di colori e sfumature incredibili.  La stesura della lana infatti,  è da considerarsi una vera e propria espressione artistica, come se ci si cimentasse  in  una vera e propria  pittura e poichè le passioni , come si dice, muovono la vita , ci danno la giusta energia, eccoci di nuovo qui riunite per creare, creare ,creare e per dare  a ciascuno sicuramente un’emozione unica. Per finire poi una delle allieve ha voluto creare una torta con ciliegine,  anche lei  però…tutta rigorosamente in feltro

Raffaella mentre stende la lana per il suo collo in feltro

Raffaella mentre stende la lana per il suo collo in feltro

 

decorazione del collo con lane di altri colori

decorazione del collo con lane di altri colori

Elisa stende la lana per il suo collo in feltro

Elisa stende la lana per il suo collo in feltro

decorazione del collo in feltro

decorazione del collo in feltro

Gemma al lavoro sulla sua sciarpina in feltro

Gemma al lavoro sulla sua sciarpina in feltro

decorazioni sulla sciarpa azzurra in feltro

decorazioni sulla sciarpa azzurra in feltro

donatella stende la lana per il suo collo in feltro

Donatella stende la lana per il suo collo in feltro

decorazioni sul collo in varie sfumature

decorazioni sul collo in varie sfumature

decorazioni sul collo in varie sfumature realizzate da Rita

decorazioni sul collo in varie sfumature realizzate da Rita

decorazioni sul collo in varie sfumature

decorazioni sul collo con lane merinos in tops

 

collo in feltro

collo in feltro

prima stesura per una sciarpa in nunofeltro

prima stesura per una sciarpa in nunofeltro

decori per realizzare una sciarpa in lana e viscosa

decori per realizzare una sciarpa in lana e viscosa

 

realizzazione di una sciarpa in nunofeltro

realizzazione di una sciarpa in nunofeltro

sciarpa in viscosa e lana merinos

sciarpa in viscosa e lana merinos

sciarpa in nunofeltro

sciarpa in nunofeltro

realizzazione di una sciarpa in nunofeltro con foglie

realizzazione di una sciarpa in nunofeltro con foglie

feltro realizzata con lana cardata e abbellita con ciliegine sempre di feltro

Torta in feltro realizzata con lana cardata e abbellita con ciliegine sempre di feltro

Share

Eh sì, é proprio la scopa della Befana a scacciare i vecchi guai e a ripulire le nostre vite per l’anno nuovo, quindi eccoci subito all’opera per non essere  impreparate al momento opportuno…
Porta bene appendere la scopa di saggina scacciaguai fuori la porta. Se ne trovano tante in vendita un po’ ovunque, soprattutto dai fioristi, ma  prendendo spunto da questa nostra creazione, realizzata in stoffa e feltro potete  crearne una con le vostre mani elaborandola come più vi piace. La nostra scopa scacciaguai è stata rivestita con una stoffa  americana tipicamente country a quadretti bianchi e rossi con delle piccole mucche, gallinelle e altri animali da fattoria . In feltro abbiamo realizzato una presina a guanto,  a forma di mucca con un bel fiorellino in bocca  così da arricchire e abbellire la scopa in caso la si voglia regalare. La scopa infatti è un simbolo benaugurante in auge in particolare nell’Italia del Sud e sta a significare che con quello strumento si possono eliminare dalla casa simbolicamente, i guai e i malintesi. Da una piccola ricerca fatta, ho saputo che  traslocando, si dice che non sia bene portarsi dietro le scope vecchie, ma nella nuova casa è bene mettere una scopa 3 giorni fuori la porta a mo’ di scacciaguai. Chiaramente sono solo modi di dire, ma perchè non ne creiamo una anche noi  per avere un pò di fortuna nel nuovo anno? Ne abbiamo tutti bisogno no ?

Scopa scacciaguai in stoffa e feltro

Scopa scacciaguai in stoffa e feltro

Share

Visto che la nostra amica Giulia è stata così gentile da inviarmi la foto di un mio lavoro in feltro realizzato ad ago pubblicato sulla bellissima rivista tedesca ” verFilzt Und zuge Naht “ ho pensato di postare anche l’originale. E’ un lavoro fatto quest’anno a Feltrosa nel corso divertentissimo di Sara Lechner sull’ infeltrimento ad ago realizzato sia a mano che con la macchina punciatrice . Mi ricordo di aver cominciato il lavoro, senza avere un’idea precisa su cosa realizzare, ho iniziato per esercitarmi, poi lavora lavora, è uscito fuori questo contenitore con coperchio un pò strano nella sua fattura, con colori belli accesi, ma  da quando ho saputo che è stato pubblicato sulla rivista tedesca ne vado ormai molto orgogliosa…  La mia amica  Cecilia, si è fatta regalare per il suo compleanno la preziosa macchina punciatrice ed ora che sta per arrivare il mio di compleanno, sono tentatissima di farmela regalare anch’io ! Ho già tante idee per la testa, quindi presto spero di postare qualche altro lavoro da condividere con tutti voi !

contenitore con coperchio lavorato ad ago  pubblicato sulla rivista " verFilzt Und zuge Naht "

contenitore con coperchio lavorato ad ago pubblicato sulla rivista " verFilzt Und zuge Naht "

conteniore in feltro con coperchio lavorato con l'infeltrimento ad ago

conteniore in feltro con coperchio lavorato con l'infeltrimento ad ago

Altro lavoro realizzato sempre a Feltrosa è il tipico angioletto  di Sara Lechner, in questo periodo natalizio ne farò sicuramente altri da appendere qua e là in casa, sono di fattura stilizzata, ma si possono arricchire a piacere,  devo dire che li trovo molto graziosi e originali.

angioletto in feltro lavorato ad ago su modello di Sara Lechner

angioletto in feltro lavorato ad ago su modello di Sara Lechner

Share

Quest’anno ci sembra che l’ondata natalizia, ci abbia travolto con notevole anticipo. Cosa fare quando i regali classici ci sembrano troppo scontati, o quando la maggior parte delle idee classiche sono già state sfruttate nel corso degli anni? L’idea originale e speciale che ti proponiamo quest’anno è di regalare ( facendo magari leva sulle passioni del destinatario) o regalarti  un corso o stage che dir si voglia , di FELTRO,   mettendo sotto l’albero della persona cara l’iscrizione appunto ad un corso. Se poi invece pensiamo al piacere che potremmo suscitare regalando un qualcosa fatto a mano da noi, crediamo proprio  che sia arrivata l’ora di metterci  all’opera. Infatti il primo pensiero che viene alla mente quando si riceve un regalo fatto a mano è che si tratta di un dono fatto apposta per noi, esclusivo e sentito, proprio perché chi lo ha preparato,  ha preferito spendere per noi il suo tempo e il suo impegno, invece dei soldi.  Cosa c’è di più bello che riceve un regalo di Natale e scartarlo sotto l’albero con gli amici e con chi ci ama?

Albero di Natale decorato con cristalli di ghiaccio in feltro

Albero di Natale decorato con cristalli di ghiaccio in feltro

Share